CHIESA POST. Diario dal futuro

E’ USCITO IL NOSTRO NUOVO ROMANZO PASTORALE SULLA CHIESA VISTA DAL FUTURO

Fabrizio Carletti

Siamo felici di condividere la pubblicazione dell’ultimo libro scritto dal Centro Studi Missione Emmaus. Il nostro secondo romanzo pastorale dopo ‘Parrocchia Affittasi’. In questo articolo vogliamo condividere ciò che ci ha ispirato e quali riflessioni sulla Chiesa porta con sé.

Continua a leggere “CHIESA POST. Diario dal futuro”

Per una Quaresima impertinente

NON COME TEMPO DI MORTIFICAZIONE MA DI LIBERAZIONE

Stefano Bucci, Fabrizio Carletti

Desideriamo introdurci alla Quaresima offrendo alcuni spunti pastorali, insieme ad alcune considerazioni volutamente provocatorie. Affondi visionari – non osiamo chiamarli profetici – per augurare a tutti di vivere un tempo scomodo, che scandalizzi, che ci sorprenda e ci costringa a perdere il controllo sulle situazioni, le sicurezze accumulate. Che ci porto a metterci in ricerca non da soli ma, attraverso lo Spirito, insieme alle comunità in cui operiamo.

Continua a leggere “Per una Quaresima impertinente”

Il sacerdote e il buco nero

ESSERE RESPONSABILI IN UNA COMUNITA’ AUTOREFERENZIALE

Stefano Bucci

Quali sono i rischi di guidare una comunità autoreferenziale? Cosa si perde personalmente e comunitariamente come sacerdoti e come fedeli in questo contesto chiuso e autoconservativo? Come uscire in chiave pastorale da questo campo di forza gravitazionale?

Continua a leggere “Il sacerdote e il buco nero”

Abitare l’abisso

COS’E’ E COME ABITARE UN CAMBIAMENTO D’EPOCA

Fabrizio Carletti

Condivido la relazione che ho tenuto il 30 gennaio per la Fondazione Accademia della Diocesi di Sassari sul tema del cambio d’epoca. L’itento è di aiutare a comprendere la portata profonda di questa tesi che a parole abbiamo acquisito (e forse già addomesticato), ma che ci chiede un procedere profondamente diverso in termini di discontinuità e non linearità.

Continua a leggere “Abitare l’abisso”

Pastorale alla Fosbury?

PER PROVARE A VINCERE LA “SCOMMESSA CATTOLICA”

Roberto Mauri

Il ‘salto alla Fosbury’ come esempio di cambio di paradigma, passare da una visione del mondo data per scontata, ad una nuova visione che rimette in discussione le certezze acquisite. Una metafora per la pastorale, per capire se sarà in grado di superare l’asticella dell’evangelizzazione che ha di fronte e che oggi la sfida in modo nuovo.

Continua a leggere “Pastorale alla Fosbury?”

Oratorio diffuso

PASTICCIONI O PASTICCIERI?

don Luca Ciotti

Accogliamo il contributo di don Luca Ciotti, parroco di una comunità pastorale sul lago maggiore, già responsabile diocesano ambrosiano di Az Catt. Ragazzi. Un racconto prezioso, diremmo un segno, di come di fronte ad una emergenza o una crisi si possa mettere in atto un modello pastorale antifragile, in chiave profetica e generativa.

Continua a leggere “Oratorio diffuso”

Ri-nascere (dall’altro)

UNA METAFORA PER RIFLETTERE SULL’OGGI DELLA CHIESA

Stefano Bucci

In questi giorni vivo in prima persona l’esperienza straordinaria del diventare papà. Essa è manifestazione significativa per l’esperienza della fede e può divenire metafora eloquente per riflettere sull’oggi della Chiesa. Prendendo spunto da espressioni e atteggiamenti che la caratterizzano condivido in questo articolo alcuni passaggi che prospettano qualche luce sul presente e aiutano a leggere l’oggi come una radicale ri-nascita ecclesiale e a vivere con serenità e libertà le strettoie da cui certamente si dovrà passare per continuare a vivere la novità del Vangelo.

Continua a leggere “Ri-nascere (dall’altro)”

Il Natale non è il 25 dicembre

CELEBRIAMO LA NATIVITA’ E NON UNA RICORRENZA

Roberto Mauri, Fabrizio Carletti Nicodemo

Il dibattito sulla messa di Natale, soprattuto sui social è diventato un ulteriore elemento di divisione all’interno del mondo cattolico. Vi assistiamo con dispiacere, e per questo abbiamo cercato di offrire un nostro contributo. Abbiamo fatto anche in questa occasione una scelta antifragile, cioè narrativa, recuperando la forma dei Dialoghi, un dialogo immaginario tra noi e il più famoso Nicodemo. Lo scopo della narrazione non è tanto fornire una risposta ma tenere viva una riflessione, una domanda. E’ un invito a tornare a rifare continuamente la domanda ‘Sentinella, a che punto è la notte?’.

Continua a leggere “Il Natale non è il 25 dicembre”