La fragilità ecclesiale come spazio di risanamento e benessere integrale

PER UN’ANTROPOLOGIA E UNA SPIRITUALITA’ ANTIFRAGILE

don Sergio Carettoni

Una rilettura in chiave antropologica, biblica e spirituale dell’esperienza personale ed ecclesiale della fragilità, con l’intento di alzare lo sguardo, di non fissarsi alla contemplazione compassionevole delle proprie ferite, di non permettere che il sopraggiungere di quel qualcosa d’imprevisto – come è stata la virulenza della pandemia – diventi ora la forza invalidante del proprio pensiero, del proprio cuore e della propria volontà.

Continua a leggere “La fragilità ecclesiale come spazio di risanamento e benessere integrale”

‘ANDRA’ TUTTO NUOVO’: La Pasqua non è un antivirus

RIFLESSIONI ALL’INIZIO DI QUESTA ‘NUOVA’ SETTIMANA SANTA

Roberto Mauri

Siamo all’inizio della settimana santa ed allo stesso tempo sulla soglia di una porta che può aprirci a delle novità. Sapremo come Chiesa non reagire alla situazione che viviamo, come tamarisco nella steppa, ma agire innestando le nostre radici non sulla necessità ma sulla profezia? Guardare il nuovo, guardare intorno il bello che c’è e che viene svelato anche da questa emergenza? Sapremo divenire come alberi piantati lungo corsi d’acqua?

Continua a leggere “‘ANDRA’ TUTTO NUOVO’: La Pasqua non è un antivirus”

La pastorale è nuda

QUANDO I PUNTI DI SVOLTA ECCLESIALE NON LI POSSIAMO PREVEDERE

don Sergio Carettoni

L’emergenza del Coronavirus ci ha portato a scoprire come siamo stati catapultati dentro un tempo ed uno spazio che ci dice che anche per la più piccola parrocchia sperduta su per un monte le cose sono cambiate per davvero, cambiano adesso e cambieranno ancora di più. E i cambiamenti si faranno seri.

Continua a leggere “La pastorale è nuda”

Usciamo dal dibattito sull’identità!

DAL ‘CHI SONO’ AL ‘PER CHI SONO’, DALL’IDENTITA’ ALLA MISSIONE IN UN TEMPO DI CAMBIAMENTO

undefinedFabrizio Carletti

Oggi siamo consapevoli di vivere, come ci ha chiaramente ricordato Papa Francesco, un cambiamento d’epoca. Questo deve farci prendere consapevolezza che non abbiamo più a disposizione le mappe e l’equipaggiamento idonei per interagire con efficacia con la realtà. In un cambiamento di questa natura è quindi normale che si ponga la questione dell’identità, in quanto questa va in crisi, come è giusto e opportuno che sia. I dibattiti che si susseguono nella Chiesa hanno a tema l’identità della parrocchia, l’identità del presbitero, l’identità del laico, l’identità dei religiosi, l’identità delle curie diocesane o delle Caritas, l’identità in questo tempo degli istituti religiosi.

Continua a leggere “Usciamo dal dibattito sull’identità!”

Quale Chiesa per i giovani? Prospettive del post-sinodo

UNA LETTURA ORIGINALE DEL DOCUMENTO POST SINODALE

Roberto Mauri, Fabrizio Carletti

Il documento post-sinodale diffuso al termine del Sinodo che i vescovi hanno dedicato al tema dei giovani, mostra tra le righe un modello di comunità e di Chiesa desiderabile per il mondo giovanile? Questo modello si esprime soprattutto attraverso alcuni verbi o aggettivi che ne denotano lo stile, la postura organizzativa e relazionale.

Continua a leggere “Quale Chiesa per i giovani? Prospettive del post-sinodo”

La perversione del bene

PERCHE’ I CATTOLICI SI SPACCANO AL LORO INTERNO SUI TEMI DI ATTUALITA’

Fabrizio Carletti

In questi tempi si nota all’interno del mondo cattolico un confronto duro tra parti (forse potremmo dire tra cristianesimi) diverse su questioni delicate e complesse: accoglienza dei migranti, sessualità e omosessualità, matrimonio e divorzio, ambiente,… Un fenomeno che può essere analizzato come sintomatico di qualcosa di più profondo e grave, signica andare al cuore della ‘contraddizione cristiana’.

Continua a leggere “La perversione del bene”